Spese per l’acquisto di una casa? Facciamo i conti…

Acquistare casa comporta dover pagare non soltanto il prezzo dell’immobile, ma anche una serie di spese accessorie.

Vediamo quali sono.

spese-per-comprare-casa-facciamo-i-conti

Quando si compra casa è fondamentale considerare alcuni costi che esulano dal prezzo dell’immobile e che, se non conteggiati, possono procurare spiacevoli sorprese all’acquirente poco attento o disinformato.

Infatti questi costi fissi che andremo ad elencare nel nostro articolo devono essere calcolati in anticipo nel budget per farsi un’idea veritiera delle spese effettive da sostenere per l’acquisto.

1.Per prima cosa è necessario calcolare le imposte.

Le imposte cambiano a seconda che tu stia comprando da un privato o da una ditta costruttrice, e saranno inferiori se l’oggetto della compravendita è la tua prima casa.

Infatti se compri un immobile non di lusso destinato a diventare la tua abitazione principale, puoi usufruire del Bonus prima casa, un’agevolazione che comporta un notevole risparmio di imposta se si considera che le percentuali di sconto vengono applicate su importi elevati.

In particolare:

  • acquistando casa dal costruttore, il regime ordinario stabilisce un pagamento dell’IVA pari al 10%, ma chi si avvale del beneficio vede la tassa diminuita al 4%; le imposte di registro, ipotecaria e catastale sono fisse, di 200 euro l’una;
  • acquistando da privato o da una società che non sia l’impresa costruttrice l’imposta di registro, che di norma in questa situazione è al 9%, passa al 2%, dato che l’atto non è soggetto a IVA. Inoltre l’imposta ipotecaria e quella catastale sono da versare in misura fissa e ammontano a 50 euro ciascuna. Nella compravendita non soggetta a IVA il valore catastale sul quale sarà poi calcolata la tassazione imponibile viene determinato per mezzo del meccanismo del prezzo-valore.

FACCIAMO UN ESEMPIO:

Mettiamo il caso che tu desideri acquistare una casa che diventerà la tua abitazione principale da un venditore privato.

Il prezzo è di 100.000 euro e la rendita catastale è di 542,48 euro.

Dovrai versare:

  • l’imposta di registro (il 2% della rendita catastale moltiplicata per il coefficiente fisso 115,5) di 1.253,12 euro;
  • l’imposta ipotecaria di 50 euro;
  • l’imposta catastale di 50 euro,

per un totale di 1.353,12 euro.

Invece se tu dovessi comprare lo stesso immobile non come prima casa, ma come seconda, le imposte saranno:

  • l’imposta di registro (il 9% della rendita catastale moltiplicata per il coefficiente fisso 126) di 6.151,72 euro;
  • l’imposta ipotecaria di 50 euro;
  • l’imposta catastale di 50 euro,

per un totale di 6.251,72 euro.

Trovi maggiori informazioni sul Bonus prima casa nei nostri articoli di approfondimento:

  1. Tutto quello che devi sapere sul bonus per l’acquisto prima casa.
  2. Bonus prima casa: puoi richiederlo se sei già proprietario di un immobile?
  3. Cause di forza maggiore per non perdere le agevolazioni prima casa.

2.Inoltre se acquisti ricorrendo alla stipula del mutuo dovrai considerare:

  • l’imposta sostitutiva dello 0,25% sull’importo erogato dalla banca se compri una prima casa, oppure del 2% per l’acquisto di seconda casa;
  • i costi per la perizia fatta dalla banca tramite i suoi tecnici (la spesa varia a seconda dell’istituto di credito);
  • le spese di istruttoria;
  • l’assicurazione a copertura di danni sull’immobile e l’eventuale assicurazione sulla vita.

3.Poi ci sono da tenere in considerazione le spese notarili e i compensi dei professionisti.

L’atto di compravendita deve essere stipulato e sottoscritto alla presenza del venditore e del compratore, e redatto in forma pubblica davanti al notaio, a cui sarà dovuto un compenso.

Ricorda che in caso di acquisto con mutuo, gli atti che il notaio dovrà predisporre e stipulare saranno due:

  • il rogito;
  • l’atto di mutuo.

Infine, ci sono i compensi dei professionisti di cui ti sei avvalso per portare a termine la tua operazione, come il geometra e l’agente immobiliare.

Scegliere di lasciarti guidare da un’agenzia immobiliare competente nell’acquisto è la decisione giusta per tutelarti e per conoscere da subito oneri e adempimenti che ti attendono, senza spese nascoste e imprevisti.

Muoverti senza l’aiuto di un professionista può costare molto caro, perciò mettiti in mani sicure e contatta subito l’Agenzia Immobiliare Alternativa.

Ti aspettiamo!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *