Contratto di locazione: costi e modalità di registrazione.

In caso di locazione o affitto di un immobile la registrazione del contratto all’Agenzia delle Entrate è obbligatoria, così come il versamento delle imposte di registro e di bollo, commisurate all’importo della locazione. Cosa serve per la registrazione? Come effettuarla?

registrazione contratto di locazione

La registrazione del contratto di locazione è un adempimento che spetta al proprietario dell’immobile per gli affitti di durata superiore a 30 giorni complessivi, calcolati in un anno solare, ovvero per:

  • i contratti di affitto 4 + 4 a canone libero
  • i contratti di affitto 3 + 2 a canone concordato
  • i contratti di locazione ad uso foresteria
  • i contratti transitori stipulati con studenti o lavoratori in trasferta.

Perciò se possiedi un appartamento che viene concesso in affitto, è necessario che il contratto di locazione venga registrato a tuo nome e che tu ti procuri:

  • i dati anagrafici e codice fiscale tuo e del tuo inquilino
  • copia del contratto
  • dati catastali dell’immobile e delle relative pertinenze
  • copia di eventuali ulteriori documenti (ad esempio: scritture private, inventari, mappe, planimetrie e disegni).

Il contratto di locazione può essere registrato in tre modi:

  1. tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate, per mezzo del sistema RLI Web, utilizzabile anche per il versamento delle imposte di registro e di bollo. Per la registrazione online è necessario essere registrati a Fisconline/Entratel. La registrazione telematica è obbligatoria per i possessori di almeno 10 immobili e per gli agenti immobiliari;
  2. recandosi personalmente in un ufficio dell’Agenzia delle Entrate portando con sé:
    • almeno 2 originali del contratto o 1 originale e 1 copia (di cui l’ufficio attesterà la conformità all’originale)
    • il modello RLI in formato cartaceo compilato
    • se i contratti da registrare sono più di uno, bisogna predisporre un elenco, utilizzando il “modello RR”, in cui vanno indicati i contratti da registrare
    • i contrassegni per il pagamento dell’imposta di bollo, con data di emissione non successiva alla data di stipula, da applicare su ogni copia del contratto da registrare. L’importo dei contrassegni deve essere di 16 euro ogni 4 facciate scritte e, comunque, ogni 100 righe
    • la ricevuta di pagamento dell’imposta di registro effettuata con Modello F24 Elementi identificativi.

    In alternativa, le imposte di bollo e di registro possono essere versate richiedendo l’addebito sul proprio c/c utilizzando il modello richiesta di addebito su conto corrente bancario;

  3. incaricando un intermediario abilitato o un delegato: se non hai modo di recarti di persona presso gli uffici dell’Agenzia, puoi delegare la registrazione del contratto ad un familiare o a un professionista abilitato.

La registrazione deve avvenire entro 30 giorni dalla firma e, entro i successivi 60 giorni dovrà essere comunicata all’inquilino e all’amministratore di condominio, preferibilmente per mezzo di una raccomandata con ricevuta di ritorno, o di posta elettronica certificata.

Quali costi comporta la registrazione?

Registrare il contratto di locazione implica dei costi sia per il proprietario che per l’inquilino.

A meno che tu non abbia optato per il regime fiscale della cedolare secca (per la quale sarai tenuto al pagamento dell’imposta sostitutiva da versare entro gli stessi termini previsti per l’Irpef), al momento della registrazione dovrai pagare:

  • l’imposta di bollo di 16 euro  per ogni 100 righe di contratto, o per 4 facciate;
  • l’imposta di registro, calcolata in misura del 2% sul canone annuo; il risultato viene poi moltiplicato per il numero delle annualità del contratto di locazione. L’importo deve essere diviso in parti uguali tra locatore e conduttore e può essere pagato di anno in anno oppure versato in un’unica soluzione.

Ricorda che secondo quanto stabilito dalla Legge di Stabilità 2005 il contratto di locazione non registrato è nullo; perciò se sono già trascorsi 30 giorni dalla firma puoi comunque correre ai ripari grazie alla registrazione tardiva.

Hai bisogno di un chiarimento o stai cercando un professionista che ti aiuti a stipulare e registrare in modo corretto il tuo contratto di affitto o locazione? Affidati all’esperienza dell’Agenzia Immobiliare Alternativa!

Con noi avrai la garanzia di portare a termine la tua operazione immobiliare in totale trasparenza e sicurezza.

Ti aspettiamo!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *